Del “Comitato promotore per l’istituzione della Fondazione Orange Project”, costituito il 24 marzo 2003, pur essendosi affermato come punto di riferimento assoluto del settore nello scenario nazionale, oggi rimangono il marchio registratoOrange Project®” e, opportunamente aggiornata, la Mission.

Orange Project” come marchio registrato e come sito web orangeproject.it continuerà a proporre e distinguere progetti, attività ed iniziative coerenti con la Mission originaria.

Alcuni dei progetti e delle iniziative più rilevanti ad opera di Orange Project sono:

Newsletter di Orange Project ®

La prima Newsletter di Orange Project ® è partita ad Aprile 2003, avviando l’apprezzato servizio gratuito di divulgazione, aggiornamento periodico e di informazione degli utenti con la promozione e lo sviluppo di interventi di formazione ed informazione sempre più articolati nel trasporto di merci pericolose in tutte le modalità.

Collaborazione con le Autorità competenti

Dal 2003 Orange Project ® ha raccolto ed organizzato la partecipazione dei suoi esperti che, già dal 1997, collaboravano con i Ministeri competenti sulle questioni legate al Trasporto di Merci Pericolose e di Rifiuti Pericolosi. Ancora oggi, OrangeProject ® continua ad essere presente costantemente alle riunioni periodiche e straordinarie di tutti i tavoli e gruppi di lavoro, commissioni e consultazioni sul Trasporto di Merci Pericolose.

Tra il 2003 ed il 2007 tale collaborazione è stata estesa anche alla Gestione delle Merci Pericolose in ambito comunitario con la partecipazione a tutte le riunioni internazionali del “CWG – Commission Working Group” sull’implementazione del Regolamento REACH e del Sistema GHS (poi Regolamento CLP).

Disposizioni sul trasporto di Merci Pericolose

In tanti anni di attività a fianco delle Autorità competenti nazionali ed internazionali, Orange Project ® ha elaborato, promosso ed ottenuto: Disposizioni Speciali dell’ADR e del RID; Sottoscrizione da parte dell’Italia di Accordi Multilaterali in deroga all’ADR-RID; Corrigenda dei testi regolamentari ADR-RID pubblicati dall’ONU; Circolari e decreti ministeriali sui veicoli e sui mezzi di contenimento (imballaggi, cisterne, recipienti a pressione, container, ecc.) per il trasporto stradale ed intermodale di merci pericolose; Modifiche ed integrazioni alle disposizioni legislative del settore.

Traduzioni di Orange Project ®

Orange Project ® ha prodotto tutte le traduzioni in lingua italiana di ADR-RID-ADN e Codice IMDG, a partire dal 2003 fino alle controverse (dal punto di vista del copyright) edizioni correnti del 2015.

Fino al 2013, le traduzioni dell’ADR di Orange Project ® sono state fornite gratuitamente al Ministero competente per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale oppure sul sito web dello stesso Ministero.

Pubblicazioni di Orange Project ®

Oltre alle traduzioni dei testi regolamentari, gli esperti di Orange Project ® hanno prodotto – con diversi editori – una lunga serie di pubblicazioni in materia di Trasporto e Gestione di Merci Pericolose e di Rifiuti Pericolosi: sottoforma di libri ma anche di articoli, guide, quaderni, manuali, CD-ROM ed altri prodotti multimediali.

Qualche opera di Orange Project si trova sicuramente nella biblioteca di qualsiasi operatore o consulente o autorità competente che, a qualsiasi titolo,risulta coinvolto/a nella logistica delle merci pericolose e/o nella loro gestione.

Primo evento sulle merci pericolose e primo convegno nazionale dei Consulenti-DGSA

Venerdì 20 e Sabato 21 giugno 2003 a Napoli, presso l’Auditorium di Città della Scienza, si svolse il primo memorabile Evento di Orange Project ®: con i massimi esperti nazionali come relatori sul trasporto di merci pericolose, alla presenza di oltre 350 partecipanti tra autorità competenti, addetti ai lavori, operatori del settore e “Consulenti per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose” (sinteticamente rinominati, proprio in quell’occasione, “Consulenti-DGSA”). Questi ultimi si riunirono per la prima volta in un Convegno nazionale a cui era dedicata la seconda giornata dell’Evento.

Dispositivi di rizzaggio dei veicoli

Nel 2003 Orange Project ® ha promosso, collaborando alla sua definizione, il Decreto Dirigenziale 13 gennaio 2004, n. 36 sull’attestazione dei dispositivi di rizzaggio (ganci o anelli) obbligatori per i veicoli da imbarcare per mare in applicazione del Punto 5 della Risoluzione IMO A.581, 14thSession, 1985 – direttamente sulla Carta di Circolazione del veicolo.

L’oggetto sociale: Trasporto e Gestione di Merci Pericolose

Nel 2004 Orange Project ® ha definito completamente il proprio campo di attività in un settore del tutto innovativo, ancora oggi denominato (da tutti): “Trasporto e Gestione di Merci Pericolose”.

Registro Consulenti-DGSA di Orange Project ®

Il 27 luglio 2004, a valle del Primo Convegno Nazionale dei Consulenti-DGSA del 21 giugno 2003, Orange Project ® ha istituito sul proprio sito il “Registro Consulenti-DGSA”, concepito e sviluppato da Giandomenico Villa con le seguenti caratteristiche: Registro pubblico, di libera consultazione e con specifiche modalità di iscrizione volte alla tutela ma anche alla correttezza ed alla tracciabilità- rintracciabilità delle informazioni pubblicate sui nuovi professionisti del settore.

DaGoPedia di Orange Project ®

A settembre 2007 Orange Project ® lancia “DaGoPedia”, Marchio registrato per individuare e valorizzare i risultati della sua pluriennale e puntuale attività di osservazione, raccolta, studio, elaborazione e gestione dei termini e definizioni utilizzati nel settore del Trasporto e Gestione delle Merci Pericolose in tutte le sue variegate articolazioni. DaGoPedia è ancora oggi il Glossario delle definizioni utilizzate da Orange Project ® per la costruzione di un’Enciclopedia del Trasporto e Gestione delle Merci Pericolose.

Articolo 6 del D.Lgs. n. 35/2010 con modifica all’art. 168 c.9 del Codice della Strada

Nel 2010, con un impegno profuso con continuità e determinazione a partire dal 2006, Orange Project ® ha visto coronare i propri sforzi con una importante modifica del Codice della Strada (Legge 29 luglio 2010, n. 120) attuata tramite il testo definitivo dell’Art. 6 del D.Lgs. n. 35/2010: l’art. 168 comma 9 C.d.S. che sanziona le violazioni dell’ADR, non prevede più l’applicazione indiscriminata delle pesantissime “sanzioni accessorie” (sospensione della patente di guida del conducente e della carta di circolazione del veicolo da 2 a 6 mesi) al conducente/trasportatore. Da allora, le sanzioni accessorie si applicano al trasportatore (e all’autista) solo se le violazioni sono riconducibili alla sua diretta responsabilità.

iDGSA di Orange Project ®

A novembre 2013 nasce “iDGSA (Intermodal-DGSA)”, Marchio registrato per contrassegnare e distinguere – con un nuovo sistema volontario e qualificato di attestazione/certificazione – la moderna figura professionale “estesa” del Consulente-DGSA proiettato nel futuro, con competenze documentate e certificate anche al trasporto marittimo (Codice IMDG) ed aereo (ICAO TI / DGR-IATA) delle merci pericolose e dei rifiuti pericolosi.